4 Consigli per Non Aumentare la Classe DI Merito

Come non fare aumentare la Classe di merito in seguito         ad un sinistro.

 

Come evitare l’applicazione del Malus

In precedenza abbiamo già parlato di assicurazioni, clausole e agevolazioni nei premi assicurativi ora affrontiamo invece il caso più specifico delle classi di merito. La classe di merito è riportata nell’attestato di rischio ed ha un ruolo rilevante nella determinazione del costo del premio assicurativo. Solitamente la classe di merito da cui si parte è la classe 14 denominata anche classe universale a meno che non sia possibile applicare la legge Bersani (legge 40/2007) e in quel caso si partirà da una classe più agevolata.

Nel caso l’assicurato abbia un incidente e ne sia il responsabile, la classe di merito cui appartiene sarà penalizzata mediante l’applicazione del Malus ossia vi sarà l’aumento di 2 classi; invece se l’assicurato non avrà avuto alcun incidente la classe di merito si riduce di una classe ogni anno. Il Malus è applicato anche nel caso in cui l’assicurato abbia avuto più di un sinistro anche con bassa percentuale di colpa la cui somma di responsabilità supera il 51 %.

Per evitare l’aumento della classe di merito e il conseguente aumento del premio assicurativo vi sono varie possibilità:

  • Risarcire il danneggiato: nel caso in cui vi sia un incidente senza feriti e con danni di modesta entità l’assicurato potrà proporre alla controparte il rimborso di tasca propria del danno senza presentare la denuncia all’assicurazione. Se la controparte accetta questa proposta, è sempre opportuno farsi firmare una liberatoria in cui quest’ultimo dichiarerà di essere stato rimborsato direttamente da chi ha causato il danno e di non avere null’altro da pretendere.
  • Rimborsare all’assicurazione l’importo liquidato:grazie all’introduzione nel 2007 di una nuova procedura l’assicurato potrà evitare che gli sia applicato il malus provvedendo al rimborso alla compagnia di assicurazione dell’importo liquidato al danneggiato. La procedura si attiva in seguito ad una richiesta alla Consap ed è applicabile nel caso in cui il sinistro coinvolga 2 veicoli e sia applicabile la procedura di indennizzo diretto. Poi quando l’importo sarà liquidato alla compagnia, il sinistro sarà annullato come se non si fosse mai verificato.
  • Acquistare la clausola Bonus Protetto: questa è una procedura molto particolare anche perché ha più una valenza interna per quanto riguarda la compagnia. Anche acquistando questa clausola, la classe di merito universale alla presenza d’incidenti aumenta.
  • Cambiare Compagnia: Nel caso in cui l’incidente si sia verificato fuori dal periodo di osservazione della compagnia, cambiando la compagnia di assicurazione, molte volte quest’ultima stipula il nuovo contratto non controllando la presenza di sinistri nel periodo oltre a quello di osservazione ma non sempre questa operazione va a buon fine quindi abbiamo dubbi sulla validità del suo utilizzo.

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Per maggiori informazioni visita il nostro Centro Privacy o modifica le tue preferenze cliccando su Impostazioni Cookie.