Ultime News

Comportamento da tenere in caso d’incidente: I Migliori Consigli

In materia d’incidenti stradali il nuovo codice della strada all’art. 189 descrive il comportamento che l’utente della strada dovrebbe avere e delle linee guida da seguire;

primo fra tutti l’obbligo di fermarsi indipendentemente dalla gravità dell’incidente e prestare assistenza alle persone rimaste ferite. Se tale comportamento non è messo in atto, s’incorrerà in una sanzione amministrativa se l’incidente riguarda danni a cose e in una sanzione penale in caso di danni alle persone, in quest’ultimo caso se il conducente non si ferma, vi è la possibilità dell’arresto in flagranza e potrà comportare anche la sospensione della patente perché tale comportamento ostacolerà l’accertamento dell’identità personale e la conseguente individuazione del veicolo investitore nonché la ricostruzione delle modalità di svolgimento del sinistro.

Dopo essersi fermati, bisogna sistemare l’apposito segnale di emergenza ed in base alla gravità dell’incidente chiamare il 113, il quale invierà i soccorsi. E’ consigliato non spostare i mezzi incidentati e se sono presenti sui luoghi testimoni, è utile individuarli e prenderne le generalità al fine di ricontattarli in seguito. Nel caso in cui il mezzo responsabile del sinistro non si sia fermato, bisogna scrivere il numero di targa al fine di riconoscere il mezzo. Nell’ambito assicurativo se sono rilevati, sono danni ai mezzi a seguito dell’incidente se si raggiunge un accordo si compila il Modulo di Constatazione Amichevole, in cui entrambi i parti congiuntamente firmano e dichiarano com’è avvenuto l’incidente. Il passaggio successivo è comunicare l’avvenuto incidente alla propria assicurazione, tale procedura è effettuata anche nel caso in cui non si raggiunga un accordo a scopo cautelativo; se ciò non è portato, a termine la compagnia è nella condizione di rifiutare il risarcimento.

Nel caso siano presenti lesioni fisiche, il danneggiato ha tempo 3 mesi per presentare una querela contro chi ha causato il sinistro; tale querela può essere fatta anche se non si ha avuto possibilità di identificare il responsabile, in questo caso verrà fatta contro ignoti e ad occuparsene sarà l’ente preposto chiamato Fondo Garanze Vittime della strada il quale provvederà al risarcimento.

Nel caso si sia coinvolto in un tamponamento, se sono presenti lievi danni si può procedere alla compilazione della constatazione amichevole con firma di entrambe le parti coinvolte e indicando tutti i dati concernenti, l’incidente; invece se si è alla presenza di un tamponamento a catena e i danni sul mezzo saranno riscontrabili sia sulla parte anteriore sia posteriore, è necessario indicare tutti i dati uno concernente la macchina che precede e l’altro relativo alla macchina che ha causato il tamponamento. In ogni caso se non si riesce a raggiungere un accordo circa la responsabilità, è consigliabile l’intervento delle autorità che procederanno ai rilievi del sinistro.

Related articles

La pubblicità che stà emozionando migliaia di persone

Pubblicità sulle cinture di sicurezza

read more »

La Frode Assicurativa?Arrivano Controlli Incrociati

Strumento contro la frode? L’Archivio Integrato Antifrode Controlli incrociati contro […]

read more »