Ultime News

Il Perito Assicurativo? Un intermediario tra…

carrozziere e compagnia assicurativa.

 

Parlando di incidente stradale e successive riparazioni molti sono gli elementi da tenere in considerazione, uno di questi è rappresentato dal rapporto tra i carrozzieri e il perito.

Queste due figure dovrebbero agire in collaborazione, discutere e raggiungere un accordo per fare in modo che il veicolo danneggiato sia riparato nel miglior modo possibile. Il perito, mediante la perizia, deve accertare le parti del mezzo che risultano danneggiate e verificare i tempi necessari alla rimessa in perfetta efficienza del veicolo nonché determinare quali operazioni di riparazioni sono necessarie.

Soffermiamoci adesso su alcune definizioni tecniche:

  • La perizia (parola che deriva dal latino Peritia e ha il significato di esperto) è un’analisi tecnica redatta per l’appunto dal perito in una determinata disciplina.
  • Il risarcimento è un compito che spetta al liquidatore, il quale partendo dall’analisi tecnica redatta dal perito stabilisce il valore della liquidazione da corrispondere al danneggiato.

Da queste spiegazioni possiamo dedurre che il perito ha un ruolo cruciale nell’ambito della perizia, è un po’ come se fosse un intermediario tra le compagnie di assicurazioni e i riparatori, e spesso proprio per questo suo ruolo è sottoposto a pressioni non indifferenti da una parte ma anche dall’altra. Un fattore che è non proprio positivo è che spesso i periti lavorano proprio per le compagnie di assicurazioni e sono chiamati a svolgere un lavoro che va di là dalla semplice perizia, che è quella di sostituirsi al liquidatore.

In quest’ultimo caso i carrozzieri si sono ribellati, e per questo motivo da qualche tempo alcune compagnie di assicurazioni hanno imposto, ancora non in tutte le regioni di Italia, l’uso da parte del perito assicurativo di un tablet, nel quale è inserito un software per la quantificazione del danno di un veicolo. Il perito si limita a indicare l’entità dell’intervento di riparazione, ma egli non conoscerà né le ore di lavoro né i costi dei materiali utilizzati, in quanto il software trasformerà l’operazione in euro. Ma anche su questa soluzione le associazioni dei riparatori hanno avuto da ridire. Un’altra soluzione suggerita da una compagnia di assicurazione è imporre ai danneggiati di recarsi presso dei carrozzieri fiduciari, i quali hanno stretto accordi con la compagnia e la stima da loro stilata è eseguita in conformità a un software proprio creato dalla compagnia di assicurazione.

Ma quest’ultimo caso identifica una procedura fraudolenta perché la libertà di scelta del carrozziere da parte dell’assicurato deve essere salvaguardata.

Related articles

Assicurazione auto

Si litiga più spesso e i costi aumentano Perchè ogni […]

read more »

Assicurazioni: la lobby delle compagnie

La parola “assicurazione” oggi non raggruppa le solo RC auto, […]

read more »