Ultime News

Polizza Assicurativa: Come Trasferirla

Trasferire la polizza assicurativa da un veicolo a un altro è possibile?

Che cosa presentare per il passaggio della polizza assicurativa.

Parlando di polizza assicurativa molte sono le domande che l’automobilista si pone, una di queste riguarda la possibilità di trasferire la polizza assicurativa dalla vecchia macchina ad una nuova. L’acquisto di un veicolo, che sia esso nuovo o usato, richiede l’analisi di numerose varianti come il prezzo dei vari modelli presenti sul mercato e tutti i documenti necessari per l’acquisto e il disbrigo delle procedure assicurative.

Analizziamo ora il caso in cui si abbia l’intenzione di trasferire la polizza da un veicolo a un altro. Prima di tutto si deve vedere se ci sono i presupposti per il passaggio assicurativo, quali sono i documenti necessari e quali dovranno essere direttamente consegnati in concessionaria o presso la compagnia di assicurazione.

Le condizioni principali per il trasferimento della polizza sono due:

  • Vendita
  • Rottamazione che consiste nella demolizione in via definitiva del mezzo presso un centro di raccolta autorizzato o anche da un concessionario se si tratta dell’acquisto di una nuova macchina.

Se uno di queste condizioni non sussiste allora, non si potrà procedere con il trasferimento; al proprietario che vuole tenere il veicolo, non rimane altro che fare un passaggio di proprietà a un familiare convivente.

Soffermiamoci sui vari passaggi per procedere al trasferimento: verificare prima di tutto nel contratto assicurativo le condizioni generali poiché la procedura può variare da compagnia a compagnia, in ogni caso i documenti da presentare sono:
  • Certificato assicurativo o il contrassegno del vecchio mezzo;
  • Prova dell’alienazione del mezzo (ad esempio certificato di rottamazione, atto di vendita o atto di cessazione);
  • Carta Verde ossia il documento che permette la circolazione all’estero e che dà validità a rca anche nei paesi non facenti parti dell’Ue;
  • Libretto del mezzo sul quale s’intende spostare la polizza assicurativa.

Compiuta questa procedura, se nel trasferimento della polizza il proprietario non cambia e si decide di rimanere assicurati con la stessa compagnia il procedimento può dirsi terminato abbastanza facilmente e in questo caso, anche la classe di merito (il punteggio che ogni assicurato ha e che determina il premio assicurativo) rimarrà invariata.

Ma esiste la possibilità di trasferire la polizza a un proprietario diverso? Normalmente la risposta sarebbe no, prendiamo ad esempio un genitore che vuole trasferire la polizza al proprio figlio. In questo caso il trasferimento non è possibile perché il premio assicurativo è calcolato sulla classe di merito del proprietario e se quest’ultimo è un giovane neopatentato, esso rientra nella classe di merito più costosa (ossia 14° classe). Un rimedio a questo problema è stato dato dalla Legge Bersani che permette alle persone dello stesso nucleo familiare di acquisire la classe di merito più vantaggioso presente al suo interno. Il passaggio di proprietà è quindi possibile sempre che il veicolo in questione sia assicurato per la prima volta e che vi sia all’interno del nucleo familiare la persona da cui si vuole ereditare la classe di merito.

Related articles

Il Supermercato Rimpiazza L’agente Assicurativo

IL FUTURO DELLE POLIZZE ASSICURATIVE …. La crisi economica colpisce […]

read more »

4 Consigli per Non Aumentare la Classe DI Merito

Come non fare aumentare la Classe di merito in seguito […]

read more »