Ultime News

Precedenza In Una Rotonda? Leggi tutto

Hai dubbi su chi ha la precedenza in una rotonda o Rotatoria? Leggi per Chiarire tutto

Negli ultimi tempi gli incroci con semafori sono stati progressivamente sostituiti dalle rotonde o rotatorie stradali, costituite da un’isola spartitraffico di forma circolare che si presentano, rialzate all’interno e localizzate all’intersezione di più strade. A differenza degli incroci la precedenza è dei veicoli che hanno impegnato la rotonda trovandosi al suo interno.

Innumerevoli i benefici della presenza di una rotonda, primo fra tutti maggiore sicurezza e riduzione degli incidenti pari al 50% poiché la velocità in ingresso dei mezzi si riduce, non solo permettono anche lo snellimento della circolazione e conseguente smaltimento del traffico, riduzione inquinamento atmosferico e acustico, riduzione dei tempo di attesa, possibilità di effettuare inversione di marcia , riduzione dei costi di manutenzione. Sono presenti anche degli aspetti negativi ossia la necessità di più spazio per a sua costruzione e alti costi rispetto ad un incrocio con semafori, spesso sono difficili da attraversare per ciclisti e pedoni, inoltre non prevedono una corsia preferenziale per mezzi pubblici o mezzi di soccorso.

In generale le rotonde sono composte da un’isola di traffico posta al centro, un anello di circolazione e un braccio di entrata e di uscita, la loro presenza è segnalata da un apposito segnale posto ad una distanza di 150 metri

rotatoria con precedenza a destra

Vi sono tre tipi di rotonde:

  • Rotonda Grande o Convenzionale: si trova il più delle volte fuori dal centro abitato, ha due o più corsie ed ha un diametro superiore a 32 metri;
  • Rotonda Compatta o Piccola: ha una sola corsia, il suo diametro va dai 24 ai 32metri ed è considerata la rotonda più sicura in quanto vi è la minore percentuale di incidenti
  • Rotonda Mini: è costituita da un’isola centrale sormontabile ed ha un diametro inferiore ai 24 metri, che ha lo scopo di facilitare le manovre dei mezzi pesanti.

rotatoria con precedenza a chi circola

           Vi è un ulteriore distinzione soprattutto in Italia tra:

  • Rotonde senza segnaletica dove ha la precedenza chi si deve immettere nella rotonda e quindi vale la regola della precedenza a destra, questo tipo di rotonda è quasi in disuso
  • Rotonde con la segnaletica dove ha la precedenza chi si trova all’interno della rotatoria, tale tipologia di rotonda viene chiamata “alla francese”.
  • Rotonde miste o asimmetriche che sono rotonde nel quale il diritto di precedenza non è uniforme in tutti i bracci della stessa, di fondamentale importanza osservare la segnaletica presente.

Per quanto riguarda l’utilizzo degli indicatori di direzione all’interno della rotonda poiché non vi è un articolo specifico che lo regola, essi saranno utilizzati come nella normale circolazione per segnalare cambi di direzione o spostamenti. Se si sta percorrendo una rotonda a due corsie i cambi di corsia all’interno dell’anello di circolazione devono essere segnalati con gli indicatori di direzione.

Related articles

Autostrada per le biciclette? Da oggi una realtà

Autostrada per le biciclette? Da oggi una realtà in Europa […]

read more »
sicurezza stradale

Sicurezza Stradale:Cos’è il Rimorchio Trasparente?

Una famosa ditta ha messo in atto un’alta tecnologia per […]

read more »