Ultime News

Precedenza In Una Rotonda? Leggi tutto

Hai dubbi su chi ha la precedenza in una rotonda o Rotatoria? Leggi per Chiarire tutto

Negli ultimi tempi gli incroci con semafori sono stati progressivamente sostituiti dalle rotonde o rotatorie stradali, costituite da un’isola spartitraffico di forma circolare che si presentano, rialzate all’interno e localizzate all’intersezione di più strade. A differenza degli incroci la precedenza è dei veicoli che hanno impegnato la rotonda trovandosi al suo interno.

Innumerevoli i benefici della presenza di una rotonda, primo fra tutti maggiore sicurezza e riduzione degli incidenti pari al 50% poiché la velocità in ingresso dei mezzi si riduce, non solo permettono anche lo snellimento della circolazione e conseguente smaltimento del traffico, riduzione inquinamento atmosferico e acustico, riduzione dei tempo di attesa, possibilità di effettuare inversione di marcia , riduzione dei costi di manutenzione. Sono presenti anche degli aspetti negativi ossia la necessità di più spazio per a sua costruzione e alti costi rispetto ad un incrocio con semafori, spesso sono difficili da attraversare per ciclisti e pedoni, inoltre non prevedono una corsia preferenziale per mezzi pubblici o mezzi di soccorso.

In generale le rotonde sono composte da un’isola di traffico posta al centro, un anello di circolazione e un braccio di entrata e di uscita, la loro presenza è segnalata da un apposito segnale posto ad una distanza di 150 metri

rotatoria con precedenza a destra

Vi sono tre tipi di rotonde:

  • Rotonda Grande o Convenzionale: si trova il più delle volte fuori dal centro abitato, ha due o più corsie ed ha un diametro superiore a 32 metri;
  • Rotonda Compatta o Piccola: ha una sola corsia, il suo diametro va dai 24 ai 32metri ed è considerata la rotonda più sicura in quanto vi è la minore percentuale di incidenti
  • Rotonda Mini: è costituita da un’isola centrale sormontabile ed ha un diametro inferiore ai 24 metri, che ha lo scopo di facilitare le manovre dei mezzi pesanti.

rotatoria con precedenza a chi circola

           Vi è un ulteriore distinzione soprattutto in Italia tra:

  • Rotonde senza segnaletica dove ha la precedenza chi si deve immettere nella rotonda e quindi vale la regola della precedenza a destra, questo tipo di rotonda è quasi in disuso
  • Rotonde con la segnaletica dove ha la precedenza chi si trova all’interno della rotatoria, tale tipologia di rotonda viene chiamata “alla francese”.
  • Rotonde miste o asimmetriche che sono rotonde nel quale il diritto di precedenza non è uniforme in tutti i bracci della stessa, di fondamentale importanza osservare la segnaletica presente.

Per quanto riguarda l’utilizzo degli indicatori di direzione all’interno della rotonda poiché non vi è un articolo specifico che lo regola, essi saranno utilizzati come nella normale circolazione per segnalare cambi di direzione o spostamenti. Se si sta percorrendo una rotonda a due corsie i cambi di corsia all’interno dell’anello di circolazione devono essere segnalati con gli indicatori di direzione.

Related articles

Guida All’estero? Finalmente 5 Consigli

guida All’estero I documenti necessari . Quando si viaggia uno delle […]

read more »

Sistemi anticollisione: un salvavita negli incidenti

Sistemi Anticollisione Tutte le auto ne saranno equipaggiate Una tra […]

read more »