Scontro Tra Assicurazioni e Carrozzieri

Ddl Concorrenza: scontro tra assicurazioni e carrozzieri

I carrozzieri facenti parte della Confartigianato si oppongono ad alcuni punti della riforma delle assicurazioni, denominata Tariffa Italia, contenuta nella Ddl Concorrenza (disegno di legge annuale sulla concorrenza) che è tuttora in fase di approvazione.

La Tariffa Italia è stata creata per dare più uniformità ai premi delle polizze assicurative tramite l’inserimento di alcune tipologie diverse di clausole.

I punti più controversi sono rappresentati dal ricorso da parte degli assicurati delle carrozzerie convenzionate in caso di incidente stradale e il divieto di presentare la cessione del credito. In merito a questo punto i carrozzieri affermano che tali clausole da una parte hanno il solo scopo di rafforzare la posizione nel mercato assicurativo di tre assicurazioni, le più grandi presenti, e dall’altro non hanno il beneficio di diminuire in modo significativo le polizze assicurative.

Il Ddl Concorrenza prevede anche altre norme tra le quali: la proposta di sconti sulle polizze assicurative per gli assicurati più meritevoli, che negli ultimi 5 anni non hanno denunciato incidenti stradali, e che hanno provveduto ad installare sul proprio mezzo una scatola nera. Anche questo punto ha sollevato dubbi da parte del Confartigianato carrozzieri riguardo soprattutto la privacy dell’assicurato e l’utilizzo dei dati raccolti. In merito alla scatola nera il Ddl prevedere che il costo dell’installazione sia a carico della compagnia di assicurazione e non come previsto in precedenza a carico dell’assicurato.

Per quanto riguarda l’introduzione di sconti essi saranno stabiliti dall’Ivass, che rappresenta l’Istituto italiano di Vigilanza sulle Assicurazioni, e si occuperà di calcolare la percentuale minima di sconto sulle polizze. Tali percentuali dovranno essere adottate dalle compagnie di assicurazioni.

 

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Per maggiori informazioni visita il nostro Centro Privacy o modifica le tue preferenze cliccando su Impostazioni Cookie.