Ultime News

Tecnologia senza umanità: Incredibile Come…

E arrivato, era inevitabile senti che notizia, Google ha firmato con Fiat Chrysler un accordo per produrre le prime 100 automobili senza guidatore, il nostro destino è stato deciso. Fra qualche anno ci troveremo sulle nostre strade con un mostro tecnologico: un complicato affare complesso e carico di sensori, computer e telecamere montato su un veicolo a quattro ruote, che avrà la stessa esperienza di un guidatore esperto da trent’anni.

Oggi essendo alla guida di un veicolo, tu puoi contare sulla tua sicurezza proprio perché nel veicolo che ti viene difronte c’è alla guida una persona che tiene alla propria pelle quanto tu, tieni alla tua. A meno di incontrare qualcuno ubriaco marcio.

Che con certezza l’automobilista che ti viene incontro starà molto attento a non invadere la tua carreggiata, perché nel momento in cui lo fa mette a rischio la propria vita ancora prima della tua.

E se all’interno di quelle automobili ci metti un computer con dei sensori, tutti i parametri sulla sicurezza – che si basano sulla previsione del comportamento altrui prevedendo in anticipo la manovra – vanno a farsi benedire.

Come possiamo prevedere il comportamento di un’automobile senza guidatore, nel momento in cui le sue telecamere dovessero scambiare, ad esempio, il lampo con i fari abbaglianti di un altro veicolo? Oppure scambiare la sagoma di un gatto nero fermo sulla strada con un rattoppo o buca sull’asfalto più scuro del normale?

A oggi si pensa che ci sarà un limite perché non potrà mai elaborare dati che sono stati già previsti in sede di progettazione. E come tutti sappiamo, le variabili che sono in gioco quando si guida una macchina sono in pratica infinite.

Per ora, infatti, i test dell’auto senza conducente sono condotti in zone sicure, all’interno della sede Google di Mountain View. Lì tutti rispettano gli stop, e si procede a velocità controllata, mantenendo la distanza di sicurezza, solo in quelle condizioni particolari di sicurezza che, persino un cieco riuscirebbe ad arrivare a destinazione.

Gli ostacoli da superare saranno tanti, immaginare un’auto senza conducente che cerca di attraversare una cittadina durante l’ora di punta in pieno caos, deve tenere conto di tutte le variabili che si mettono contemporaneamente in movimento, e che richiede una rapidità di riflessi che soltanto l’essere umano possiede, e con la capacità di prevedere il comportamento altrui.

Pensate al futuro che ci attende: tutti chiusi dentro le nostre automobili, che ci portano nel nostro spostamento quotidiano dal lavoro a casa e viceversa o in vacanza, mentre noi possiamo finalmente dedicarci a chattare o cercare la musica che più ci piace, full time, senza altro timore di essere contravvenzionati.

Un grande sogno, per chi ci comanda. Una fantascienza per tutta l’umanità.

 

Related articles

Multe Scontate Scopri Come

Multe 2016: le novità Questione multe ecco cos’è cambiato. La […]

read more »
Come non pagare multe autovelox

Multa Autovelox? Ecco Come Non Pagarla

Multa Autovelox Caro automobilista ai premuto il piede senza accorgerti […]

read more »