Ultime News

Truffe alle assicurazioni: Nuovi casi di truffe e frodi ai danni delle assicurazioni auto.

Chivasso e Napoli, le città in cui è dilagante la truffa assicurativa.

I carabinieri, in questi giorni, hanno scoperto nuove casi di truffe e frodi alle assicurazioni alla cui base vi è un’associazione specializzata a capo di una vasta rete di falsificazioni di documenti, in particolare modo contrassegni e contratti assicurativi.

I carabinieri di Chivasso in collaborazione con i colleghi di Frosinone e Castellammare di Stabia si sono messi sulle tracce di un’organizzazione che ha truffato circa 161 malcapitati che, soprattutto in caso di incidente stradale scoprivano improvvisamente di essere privi di qualsiasi copertura assicurativa.
Tale organizzazione assicurava notevoli sconti sui premi assicurativi da pagare e falsificava le polizze auto rilasciate agli assicurati al momento della stipula del contratto, grazie ad un complesso sistema di falsificazioni. Questo sviluppato sistema prevedeva che i clienti, tutti regolarmente residenti a Napoli, risultavano invece residenti nella provincia di Torino per ottenere sconti sulla

newmamma 728x90

polizza assicurativa in quanto la sinistrosità in questa città è minore, nonché risarcimenti più veloci e cospicui nel caso di sinistri stradali.

Tutto ha avuto inizio da una perquisizione effettuata nel gennaio del 2014 dai carabinieri a casa di un pregiudicato di Chivasso, nell’ambito del quale sono stati rinvenute oltre a due armi da fuoco anche una polizza assicurativa molto sospetta, in quanto sembrava quasi “costruita”. E’ stato quindi attivato un controllo mirato per verificare quanto di sospetto era presente e sono arrivati ad un’agenzia assicurativa di Venaria che, in un primo momento considerata la base della truffa invece è risultata essere un’inconsapevole soggetto coinvolto.

I carabinieri sotto gli ordini del capitano Pierluigi Bogliacino, hanno quindi proceduto al controllo del portafoglio clienti di un ragazzo e di un suo amico che lavoravano in questa agenzia, ma che all’oscuro della stessa e con la complicità di un’altra coppia con agganci nella zona di Castellamare di Stabia avevano costituito una vera e propria organizzazione finalizzata alla frode assicurativa e alla truffa aggravata.

Oltre a falsificare le polizze, le stesse venivano anche stampate con un importo superiore a quello realmente pagato sia per trarre in inganno il cliente sia per intascare la differenza e aumentare i propri guadagni. A casa di uno dei soggetti torinesi finiti in manette e che era un ex agente assicurativo sono stati trovati numerosi documenti di identità, carte di circolazione e attestati di rischio appartenenti a clienti di diverse

newmamma 728x90

compagnie di assicurazione per il quale lo stesso aveva lavorato in passato. I quattro soggetti indagati sono ora agli arresti domiciliari.

Related articles

Premi Assicurativi Vere o Illusorie?

Agevolazioni nei premi assicurativi. Vere o illusorie? Le compagnie di […]

read more »

4 Consigli per Non Aumentare la Classe DI Merito

Come non fare aumentare la Classe di merito in seguito […]

read more »